Si è ulteriormente allargata la “famiglia” della Musica Cittadina di Pontremoli.

Sabato scorso, (27/09/2003 ndr) infatti, un nuovo gemellaggio ha ricevuto i crismi dell’ufficialità con la visita e l’esibizione nella nostra città della Società Filarmonica di Crespano del Grappa in provincia di Treviso.
L’iniziativa è nata per interessamento di Gianfranco Poli, pontremolese doc trapiantato nella Marca trevigiana, il cui figlio Amedeo suona in quel complesso musicale.

Anche questo sodalizio vanta una lunga storia che fa risalire al 1823 la sua nascita.
Nel corso dei questi due secoli di vita molti sono stati gli eventi musicali ed umani che si sono succeduti; molti i premi vinti nei molti convegni o concorsi bandistici ai quali la Filarmonica ha partecipato.
Due avvenimenti vanno posti in prima fila: nel 1993 una riuscita tournée in Australia con esibizioni a Melbourne, Sidney e Camberra; nel 1997, prima banda al mondo, un concerto a Roma, nella Basilico di S. Pietro alla presenza del Papa.
Per rimanere al passo con i tempi, nel 1999 la Società Filarmonica di Crespano ha inciso un Cd intitolato “Cocerto” che contiene, tra gli altri, brani di Rossini e di Morricone.

Numerosi i giovani presenti tra i 65 musicanti della formazione veneta: questo è il risultato di un’attenta cura nella preparazione delle nuove leve attraverso la proposta di una Scuola di musica che attualmente è frequentata da più di 120 allievi.

La giornata pontremolese si è svolta in un clima di festa che ha subito fatto fondere i due gruppi di musicanti nel nome della comune passione.
Dopo la sfilata da via Sismondo a Piazza della Repubblica, i musicanti veneti sono stati ricevuti nella Piazzetta della Pace dal vice sindaco Piercamillo Cocchi.
Bello e partecipato da un pubblico numeroso e attento il concerto nel corso del quale il complesso veneto ha fatto ascoltare brani classici per banda, ma anche adattamenti di composizioni di autori classici come Strass e moderni come Schwarz, Coleman e Sherman.

Eccellente, come è abitudine per la nostra banda, la cena di gala offerta agli ospiti con la proposta dei cibi tradizionali lunigianesi.
La Filarmonica di Crespano ha poi completato la trasferta con una visita alla Cinque Terre nella giornata di domenica.

(Articolo dal Corriere Apuano)

Lascia un commento