Il Regolamento della Scuola

Introduzione

Articolo 1 – Principi Generali
La Musica Cittadina Pontremoli APS promuove la cultura e l’istruzione musicale garantendo il funzionamento e lo sviluppo della Scuola di Musica, assicurandole una sede, le strutture idonee e le necessarie risorse finanziarie, strumentali e umane. La Scuola di Musica ha lo scopo di promuovere la diffusione della cultura musicale in città e nel territorio provinciale attraverso un adeguato percorso formativo in ambito musicale e strumentale e tramite l’organizzazione di eventi musicali. Il presente regolamento disciplina l’attività della Scuola di Musica in funzione del completamento degli interessi culturali della comunità locale.

Finalità e Servizi

Articolo 2 – Finalità della Scuola
La Musica Cittadina Pontremoli APS organizza annualmente una Scuola di Musica il cui obiettivo è la promozione della cultura e dell’istruzione musicale, allo scopo di offrire agli allievi di tutte le età un sano e stimolante passatempo e, contemporaneamente, per garantirsi i necessari ricambi ed ampliamenti di organico. A questo fine offre la possibilità di studiare la teoria musicale ed uno strumento bandistico, ma spetta ai genitori degli alunni, o agli alunni stessi, sostenere il lavoro dell’Insegnante di musica, preoccupandosi che vengano svolti, o di svolgere, i necessari esercizi giornalieri.

La Scuola di Musica persegue, con le modalità stabilite dal presente regolamento, le seguenti finalità:

  • La diffusione della cultura musicale dei ragazzi, garantendo le pari opportunità d’accesso alle attività didattiche musicali
  • La formazione musicale e strumentale a scopi amatoriali
  • La preparazione per l’accesso ai corsi dell’Alta Formazione musicale
  • L’organizzazione di iniziative ed eventi in campo culturale

Articolo 3 – Servizi
La Scuola di Musica assicura i seguenti servizi:

  • Lezioni di musica d’insieme e di strumento
  • Manifestazioni e iniziative culturali in campo musicale
  • Prestito degli strumenti musicali per gli allievi frequentanti i corsi di Orientamento Bandistico

I Corsi Musicali

Articolo 4 – Sede dei Corsi
Tutte le lezioni si svolgono presso la sede della Musica Cittadina Pontremoli. Le lezioni, tuttavia, possono essere svolte in sedi diverse per facilitare la frequenza degli allievi. Le sedi delle lezioni verranno comunicate all’inizio dell’anno formativo.

Articolo 5 – Anno Formativo
L’anno formativo ha una durata complessiva di otto mesi da ottobre a maggio compresi. È prevista una sospensione in coincidenza con le vacanze scolastiche natalizie e pasquali. Giorni ed orari di lezione sono concordati all’inizio dei corsi da Insegnanti e allievi sulla base delle esigenze degli stessi e della disponibilità delle aule della Scuola.

Articolo 6 – Offerta Formativa
La Scuola di musica offre i seguenti corsi musicali:

CORSO DI AVVIAMENTO MUSICALE
Corso preparatorio alla musica, in cui i bambini possono scoprire il mondo musicale e tutti gli strumenti musicali attraverso giochi ed attività di gruppo. Imparano i concetti basilari della musica e del ritmo e preparati per poter affrontare lo studio di uno strumento. A partire dai quattro anni i bambini vengono accolti all’interno della classe di Propedeutica Musicale che prevede lezioni collettive di lettura e pratica strumentale, abbinate ad attività senso-motorie e corali/vocali per l’avvicinamento allo studio strumentale. A seguire possono essere introdotti nella Scuola di Musica vera e propria.

CORSI DI ORIENTAMENTO MUSICALE BANDISTICO
Si approfondisce lo studio del solfeggio e s’inizia lo studio di uno dei seguenti strumenti scelto dall’allievo: flauto, clarinetto, saxofono, tromba, trombone, corno, flicorno, bassotuba e percussioni. Appena viene raggiunto un livello di preparazione adeguato e a discrezione dell’insegnante, si partecipa obbligatoriamente alle lezioni di musica d’insieme. Per questi corsi, ad eccezione dei corsi di batteria e percussioni, è possibile il prestito dello strumento musicale.

CORSI DI MUSICA AGGIUNTIVI
Sono rivolti a chi è interessato a perfezionarsi nello studio del proprio strumento musicale per fini non strettamente connessi all’attività bandistica: pianoforte, chitarra, chitarra elettrica, fisarmonica, violino. In questo caso non sarà l’Associazione a fornire tali strumenti poiché non prettamente bandistici, ma sarà l’allievo a provvedere in tal senso.

CANTO CORALE E TECNICA VOCALE DI BASE
Cura della pratica vocale, controllo della fonazione, studio dell’apparato fonatorio e i suoi organi; produzione e riproduzione di melodie attraverso il mezzo vocale con il supporto della lettura ritmica e intonata. Studio di semplici brani polifonici di diversi stili e repertori

Articolo 7 – Iscrizioni ai Corsi
La Scuola accoglie allievi a partire dai 4 anni di età e accetta iscrizioni dal mese di ottobre al mese di gennaio. All’atto dell’iscrizione verrà richiesta all’allievo se maggiorenne, a uno dei genitori o a chi esercita la patria potestà in caso di minore, la compilazione di una apposita scheda di autocertificazione che dovrà contenere tutti i dati anagrafici dell’allievo, nonché il corso a cui verrà assegnato. Contestualmente alla consegna della scheda sì provvederà al versamento della quota di iscrizione annuale.

Le domande di ammissione vengono accolte fino ad esaurimento dei posti disponibili. Qualora il numero di allievi superi la disponibilità degli insegnanti, verrà istituita una lista di attesa e gli allievi saranno inseriti nei corsi compatibilmente con i posti che si renderanno disponibili nel corso dell’anno.

Ci si può iscrivere anche a corso iniziato. Assieme al modulo d’iscrizione vengono consegnati l’informativa sulla privacy e un vademecum in cui sono riportate le principali informazioni riguardanti i corsi attivati e i rispettivi insegnanti, il calendario delle attività, ecc.

Articolo 8 – Quote
L’importo delle quote mensili e di iscrizione ai corsi musicali, verranno comunicate al momento dell’iscrizione, si stabilisce la seguente cadenza dei versamenti:

  • Quota di Iscrizione annuale da corrispondere al momento dell’iscrizione
  • Quota di ottobre
  • Quota di novembre e dicembre
  • Quota di gennaio e febbraio
  • Quota di marzo, aprile e maggio

Le quote dovranno essere corrisposte all’incaricato di segreteria in base ai tempi e alle modalità che saranno comunicate al momento dell’iscrizione. In caso di non prosecuzione dei corsi, la quota di iscrizione versata non verrà restituita. Non sono detraibili le spese sostenute per iscrizione e frequenza dei corsi presso Istituti e Associazioni musicali privati. Non sono detraibili le spese relative all’acquisto di strumenti musicali.

Articolo 9 – Partecipazione alle Lezioni
Durante tutti i corsi l’allievo è tenuto a seguire costantemente le lezioni, a presentarsi con la massima puntualità e ad avvisare l’insegnante in caso d’impossibilità. L’allievo è automaticamente espulso dopo cinque assenze consecutive ingiustificate ed eventuali periodi d’assenza prolungata vanno preventivamente segnalati all’insegnante. La riammissione al corso può essere concessa dal Consiglio Direttivo in seguito a richiesta scritta o verbale avanzata al responsabile del corso.

Le lezioni non svolte per assenze dell’insegnante saranno sempre recuperate. Gli insegnanti, qualora dovessero spostare le lezioni o modificarne l’orario, sono tenuti a darne preventivo avviso agli allievi e a fissare, se possibile, una data per il recupero.

Le lezioni vengono sospese in occasione:

  • Delle festività natalizie, per due settimane
  • Delle festività pasquali, per una settimana
  • Delle seguenti ricorrenze: Festa del Patrono (31 gennaio), Anniversario della Liberazione (25 aprile), Festa del Lavoro (1° maggio), Anniversario della Repubblica (2 giugno), Ognissanti (1° novembre), Immacolata Concezione (8 dicembre)

Le lezioni che coincidono con i giorni festivi non sono recuperabili.

Articolo 10 – Assenze del Personale Docente
In caso di assenza del docente, agli allievi sarà comunque garantita la lezione tramite il recupero di quella non effettuata. Modalità e termini del recupero dovranno essere concordati con allievi e docenti, nel rispetto dei termini indicati dal Direttivo. Se l’allievo, dopo aver concordato la data e l’orario della lezione di recupero, non potrà parteciparvi, la stessa lezione sarà da intendersi come recuperata.

Articolo 11 – Interruzione Anticipata del Corso
L’allievo che intende interrompere anticipatamente il corso deve comunicarlo per iscritto alla Segreteria con tempestività all’insegnante. In caso contrario persiste l’obbligo di pagamento delle lezioni, pur non effettuate. Deve restituire il materiale didattico ricevuto oltre all’eventuale strumento musicale di proprietà dell’Associazione.

Articolo 12 – Affidamento dello Strumento Musicale
Per la scelta dello strumento musicale si cerca di conciliare le preferenze e le attitudini dell’allievo con le esigenze di organico della Banda. Nel caso l’allievo, frequentante corsi musicali ad orientamento bandistico ad eccezione del corso di batteria e percussioni, non possieda un proprio strumento musicale, la Musica Cittadina Pontremoli si farà carico di fornire uno strumento in comodato d’uso gratuito, previa verifica di disponibilità. L’affidamento dello strumento verrà registrato su un apposito modulo sottoscritto dalle parti. L’allievo sarà ritenuto responsabile, in proprio se maggiorenne ed in persona dei genitori o di chi esercita la patria potestà se minorenne, della cura e del mantenimento dello strumento stesso. Eventuali danni o guasti subiti dallo strumento dovranno essere tempestivamente segnalati agli Insegnanti, al responsabile della Scuola o al Consiglio Direttivo. In caso di conclamata negligenza nella cura e nel mantenimento dello strumento affidato, l’allievo potrà essere espulso dalla Scuola di Musica a giudizio insindacabile del Consiglio Direttivo.

Articolo 13 – Inserimento nel Corpo Musicale
L’allievo potrà entrare a far parte dell’organico del corpo musicale, dopo almeno tre anni di scuola e comunque secondo il giudizio dell’Insegnante che valuterà il livello di preparazione e l’impegno dimostrato nel corso di studi. Le modalità e i tempi di inserimento dell’allievo nell’organico verranno decisi dal Direttore, sentiti il parere e le indicazioni del rispettivo Insegnante.

Articolo 14 – Utilizzo della Sede Sociale e dei Beni di Proprietà dell’Associazione
La sede della Banda è stata data in concessione dal Comune di Pontremoli; essa va utilizzata per le attività associative quali le prove musicali sia della Banda sia del gruppo giovanile di musica d’assieme, le lezioni della Scuola di musica, le Assemblee, le riunioni del Consiglio ed ogni altra iniziativa promossa dall’Associazione. È fatto divieto a tutti gli allievi ed insegnanti di utilizzare per fini personali i locali della sede sociale così come le attrezzature, le partiture musicali e i materiali in genere di proprietà dell’Associazione salvo espressa autorizzazione da parte del Presidente che con il Consiglio Direttivo decide se consentirne l’uso.

Articolo 15 – Saggio musicale
Annualmente, prima della fine del corso, si svolge il saggio musicale in cui gli allievi hanno la possibilità di esibirsi di fronte al pubblico eseguendo dei brani musicali adeguati al rispettivo livello di preparazione raggiunto.

Diritti e Doveri degli Allievi

Articolo 16 – Doveri degli Allievi
Gli allievi devono corrispondere regolarmente le tariffe di frequenza. Gli allievi devono tenere un comportamento corretto e disciplinato, rifuggendo da ogni forma di discriminazione e bullismo e ispirare i loro comportamenti ai valori di serena convivenza, lealtà, solidarietà e amicizia. Sono tenuti al massimo rispetto per gli insegnanti, dei locali, delle attrezzature e devono impegnarsi per ottenere i migliori risultati anche svolgendo a casa con serietà i compiti assegnati. Devono, inoltre, arrivare puntuali alle lezioni, giustificandosi preventivamente in caso di forzata assenza o ritardo. In caso di mancato avviso, la lezione sarà considerata svolta e non recuperabile, ed in caso di lezione individuale, persiste l’obbligo di pagamento della lezione pur non effettuata.Nei confronti degli allievi che si rendessero responsabili di gravi mancanze o scorrettezze il Consiglio Direttivo della Musica Cittadina Pontremoli potrà applicare sanzioni disciplinari: dal richiamo verbale fino all’espulsione dalla scuola stressa.

Articolo 17 – Diritti degli Allievi
Ogni allievo ha diritto:

  • Alla massima attenzione da parte del proprio docente e dell’organizzazione della scuola, compito del docente è creare le condizioni formative affinché nessuno resti indietro.
  • Di studiare in ambienti sicuri e salubri
  • Di veder concretamente rispettate le normative sulla privacy: a questo proposito la Musica Cittadina Pontremoli potrà effettuare eventuali riprese fotografiche, video e/o registrazioni audio, su pellicola, nastro o qualsiasi altro supporto digitale anche realizzate da soggetti terzi autorizzati dall’Associazione medesima, durante le lezioni, i saggi, le prove e le rappresentazioni pubbliche. Tali riprese e/o registrazioni avranno lo scopo di essere utilizzate su dépliant, locandine e sito internet dell’Associazione Musica Cittadina Pontremoli, esclusivamente per finalità inerenti la promozione della Scuola e l’espletamento delle attività didattiche, pertanto nessuna richiesta di pagamento di corrispettivo potrà essere avanzata dagli studenti iscritti e dagli eventuali accompagnatori verso la Musica Cittadina Pontremoli. I dati personali verranno trattati ai sensi del D.lgs. 196/03 previa la sottoscrizione di una liberatoria che sarà sottoscritta dal genitore al momento dell’iscrizione.
  • Di esprimere con le dovute maniere e nelle sedi opportune la propria opinione sull’organizzazione della scuola e sulle modalità con cui viene impartito l’insegnamento

Articolo 18 – Responsabilità per Danni
Nel caso l’allievo utilizzi uno strumento di proprietà dell’Associazione, costui è responsabile dell’integrità dello stesso. Pur non essendo prevista cauzione può essere richiesto il risarcimento danni qualora il danneggiamento dello strumento superi la normale usura dovuta a evidente incuria. L’allievo è tenuto a risarcire all’Associazione anche gli eventuali danni da lui arrecati ai locali della sede, al mobilio, alle attrezzature e ai materiali di qualunque genere.

Disposizioni Transitorie e Finali

Articolo 19 – Modifiche al Regolamento
Il presente Regolamento può essere oggetto di interventi da parte del Consiglio Direttivo che può demandare, ad una apposita Commissione, lo studio e la stesura di tali interventi. In qualsiasi caso, le modifiche al Regolamento vengono sempre approvare dal Consiglio Direttivo con la maggioranza dei due terzi dei componenti del Consiglio stesso. Il Regolamento aggiornato deve essere sempre oggetto di opportuna pubblicizzazione nell’ambito dell’Associazione. Il Regolamento dovrà recepire i provvedimenti e le novità legislative dello Stato, della Regione Toscana o di altri Enti pubblici che riguardino la normativa sulle Associazioni cui si fa riferimento nel Regolamento stesso.

Articolo 20 – Norme Finali
Il presente regolamento approvato in data 23 settembre 2020 dal consiglio direttivo della Musica Cittadina Pontremoli è a tutti gli effetti efficace dall’inizio dell’anno formativo 2020-2021. L’iscrizione alla scuola di musica per Banda comporta la completa visione e accettazione di tutti gli articoli del presente regolamento. La Musica Cittadina Pontremoli declina ogni responsabilità in caso di danni fisici e/o materiali e/o furti a persone e/o cose, sia per gli studenti iscritti ai Corsi Musicali dell’Associazione sia per gli eventuali accompagnatori, durante le lezioni, i saggi, le prove e le rappresentazioni pubbliche della scuola di musica della Musica Cittadina Pontremoli.