Concerto per gli “Amici”

Domenica 7 Agosto 2016 in piazza duomo a Pontremoli si è svolto il tradizionale concerto per gli “Amici” della Musica Cittadina. Il termine “Amici”, a dire il vero, è un termine piuttosto vago, col quale, però, la Banda vuole fermarsi per abbracciare tutte le persone che vogliono e hanno voluto bene all’associazione, con un pensiero particolare, denso di gratitudine e commozione, per chi ha fatto parte dello storico sodalizio e non c’è più.
Quest’anno l’appuntamento è diventato, però, magicamente unico. Infatti, da una felice intuizione del Maestro Riccardo Madoni, il concerto è stato interamente dedicato ad un altro grande “amico” della Banda, Ennio Morricone. Il celebre compositore, recentemente insignito all’invidiabile età di 87 anni, di un meritatissimo premio Oscar per le colonne sonore, è stato l’assoluto protagonista della serata, risultando, attraverso le sue note il grande “fil rouge” del concerto. La sfida del Maestro Madoni e del suo gruppo era quella di ricostruire tutto il repertorio di Morricone, costruito dal lontano 1992 dalla Banda, in un’unica serata. Ne è uscito un’emozionante viaggio, a cavallo tra il grande cinema internazionale e la grande musica d’autore. In una piazza mai così gremita, la Musica Cittadina ha proposto le note delle colonne sonore di film che hanno scolpito la storia del Cinema: dalla “Califfa”, a “Metti una sera cena”, passando per “Love Affair”, fino ai capolavori “Nuovo Cinema Paradiso”, “The Mission”, “La leggenda del pianista sull’oceano”, “C’era una volta in America” e ai grandiosi spaghetti western dell’indimenticato Sergio Leone (“Il buono, il brutto e il cattivo”, “C’era una volta il West” e “Giù la testa”). Con le proiezioni delle scene dei film sulla facciata del Vescovado, il pubblico ha assistito rapito al Concerto, riservando alla Musica Cittadina applausi e consensi. La serata ha anche visto l’ufficiale ingresso in Banda di due nuovi giovani musicanti, Elisa Mori al 2* clarinetto e Davide Fugacci, Sax Contralto, accolti dal Presidente Elio Poli e dal Sindaco Lucia Baracchini. Toccante, anche la donazione alla Musica Cittadina, da parte della famiglia, del flauto traverso del grande maestro Dialto Rabuffi, già storico direttore della banda.
Si avvia ormai alla chiusura questa stagione estiva. Il gruppo diretto da Madoni sarà ancora impegnato nel raduno bandistico a Vezzano Ligure il 10 settembre, per poi rituffarsi nella stesura dell’immancabile concerto in onore di Santa Cecilia. La storia va avanti, la Banda continua a camminare, ma serate come quella del 7 agosto resteranno per molto tempo, per la soddisfazione di chi suona, e per l’incantato orgoglio di chi continua ad ascoltarci.
Viva la Banda!

Scroll Up